"Nulla sfugge al cambiamento
e tu devi decidere da quale parte vuoi schierarti" [cit. G.V.] 

articoli di Repubblica.it che offorno degli spunti


Un saluto a tutti.

Seguite il mio ragionamento e leggetemi fino alla fine.

 In una società ormai votata e segnata dalla globalizzazione,
la nuova crisi mondiale offre una opportunità di cambiamento.
Devi farti trovare ptronto a questa nuova via 

Premessa:

Nel corso degli anni le nostre abitudini di spesa sono cambiate radicalmente spostandosi maggiormente on line (es amazon) e delocalizzandole on site verso nuovi centri di aggregazione multi vendita ( es centri commerciali).

La globalizzazione, ovvero un nuovo modo di vivere e di fare economia.

Tutta questa crescita è avvenuta attraverso passaggi rapidi, le abitudini sono cambiare alla svelta e a noi non è dispiaciuto poi molto.

Il cambiamento ha trovato impreparati i piccoli player del sistema ovvero le botteghe di paese e i piccoli commercianti. Sicuramente ha penalizzato coloro che non hanno potuto/saputo capire e far fronte al cambiamento.

Cosa è accaduto recentemente?

Il sistema di globalizzazione ha subito un colpo improvviso, imprevedibile.

Un nuovo cambiamento ma avvenuto molto più repentinamente.

Il sistema di globalizzazione ha subito una fortissima scossa, molti settori sono stati colpiti duramente e sono stati costretti a fermarsi o a ridimensionarsi moltissimo.

Chi in questo scenario sta ritornando in auge?

Chi ha visto in ritrovarsi più centrale nei bisogni primari delle persone?

Chi ha visto aumentare esponenzialmente i propri business o le possibilità di business?

I piccoli commercianti, quelli storicamente dei piccoli centri, di paese o di quartiere.

Ma attenzione, il sistema ha subito una scossa e solo una parte è ferma.

Anche questa volta chi ha saputo reagire velocemente e adattarsi al cambiamento ne uscirà con meno danni ed anzi in alcuni casi sarà più forte di prima. Ancora.

Scenario venturo: è possibile che le abitudini delle persone/consumatori cambino ancora e che siano in cerca di nuove risposte ai loro nuovi problemi.

Il sistema global è pronto, in un modo o nell’altro lo sarà anche a breve.

La bottega di quartiere che fa? Cosa intende fare, da che parte del cambiamento vuole stare? Lo deve decidere oggi stesso, domani è il tempo dei cambiamenti. Ancora.

Questione:

le conseguenze della pandemia hanno costretto le persone a rimanere confinate, alcuni negozi sono chiusi ed altri hanno ingressi contingentali. Uscire e andare a fare la spesa è disagevole, rischioso oltre che scomodo.

Ho notato che alcune realtà di quartiere / paese iniziano a essere maggiormente presenti sui social di zona, di quartiere e di paese. La situazione contingente fa pensare e agire diversamente, meno post leggeri sui social e più contenuti utili. Si nota perfino più altruismo e forme di aiuto e senso civico.

Non accadeva da? Mai.

Ecco una possibilità di sfruttare il cambiamento, cavalcarlo e girarlo a proprio favore.

Fare alla svelta, iniziare subito e poi aggiustare il tiro.

Appello:

mi rivolgo a tutti quei fruttivendoli, panettieri, macellai o piccoli artigiani, piccoli negozianti in genere che si son trovati a fornire un servizio diverso da prima- ( in realtà esisteva già ma 40 anni fa…) – e ad avere una maggior cura del cliente.

Continuate su questa strada è la vostra unica e ultima occasione per incrementare i vostri business e ottenere un ruolo centrale nella vostra zona e limitrofa.

Strutturatevi con una presenza social di vicinato, fate in modo che la gente vi conosca, che conosca i vostri prodotti, date fiducia e la otterrete.

Nulla sfugge al cambiamento si deve solo decidere da quale parte stare e in questo momento ogni piccolo player può ancora decidere per sé stesso prima che sial il sistema a decidere per lui e a estrometterlo.

Consorziatevi, non abbiate timore di unirvi ad altri, di condividere. Interfacciatevi, non abbiate timore di esprimere, chiedere o ricevere un concetto.

In questo momento storico, la gente aspetta qualcosa da voi. Siate voi i primi a dar loro quello che cercano.

Fatelo ora o non lamentatevi mai più, per sempre.

SE SEI ARRIVATO FINO A QUI VUOL DIRE CHE SEI INTERESSATO ALL’ARGOMENTO. MA POUI FARE ALTRO: CONTATTARMI E SEGUIRMI.

G.